Citynews

Citynews è il 4° network di informazione in Italia per numero di utenti unici

Citynews, il network online di informazione partecipativa composto da 41 edizioni locali e dalla testata nazionale Today.it, annuncia con orgoglio il raggiungimento di un traguardo storico: il 4° posto, confermato per 4 mesi consecutivi, nella classifica Audiweb dell’Internet Audience per la Categoria News & Information (dato giorno medio).

La classifica è basata sui dati Total Digital Audience (traffico da pc + traffico da mobile) e sul Perimetro Organico (no TAL).  Da marzo di quest’anno, Audiweb ha infatti compiuto un importante passo in avanti verso la chiarezza e la trasparenza, diffondendo i dati delle singole testate depurate di tutte le aggregazioni di traffico (partnership o TAL, Traffic Assignment Letter) che esaltavano il traffico di alcuni a scapito di altri, ma soprattutto minavano la credibilità delle informazioni su Internet in Italia.

I risultati di questa pulizia sono stati sorprendenti e hanno consentito finalmente di valutare l’effettivo peso delle singole testate e dei network di informazione. Citynews ha da sempre rifiutato le aggregazioni di traffico e le partnership con altri editori al solo scopo di “dopare” i propri dati di audience e naturalmente non poteva che essere premiata dalla pubblicazione dei dati Audiweb depurati dalle TAL.

Da aprile a giugno di quest’anno (ultimo mese pubblicato da Audiweb), il network Citynews nel suo complesso è infatti stabilmente e solidamente al 4° posto in questa speciale classifica sul dato TDA del giorno medio, dietro soltanto a La Repubblica.it, Corriere della Sera.it e TGCOM24.it.

“Grazie alla depurazione dei dati di traffico, operata nei mesi scorsi da Audiweb, è stato finalmente possibile toccare con mano i reali valori di audience dei network di informazione online in Italia - dichiara Fernando Diana, Founder, insieme a Luca Lani, di Citynews – ed i risultati emersi sono assolutamente in linea con quello che Citynews, e in generale tutti gli addetti ai lavori, sapevano già da tempo.

L’utilizzo delle TAL e delle aggregazioni di traffico di qualsiasi tipologia hanno falsato per anni le valutazioni e le dinamiche interne al mondo del web in Italia, con conseguenze ovvie ed evidenti anche sul piano commerciale. Crediamo e auspichiamo che questa piccola rivoluzione iniziata da Audiweb possa contribuire, di sicuro nel lungo periodo ma anche a breve termine, a rivedere e riequilibrare i parametri con i quali vengono giudicati e misurati gli editori nativi digitali nel nostro Paese”.


Tabella_Dati_Audiweb_TDA-No_TAL_03-06_2015_2-2